La protezione di Dio

In questa Domenica il Signore ci ha dato la grazia di avere come ospite tra noi il Fratello Giuseppe Costa, pastore della chiesa di Aalen, il quale ha condiviso con noi il consiglio della Parola di Dio leggendo in 1Cronache 4:9, 10:

 

"Iabes fu piú onorato dei suoi fratelli; sua madre lo aveva chiamato Iabes, perché diceva: «L'ho partorito con dolore». Iabes invocò il Dio d'Israele, dicendo: «Benedicimi, ti prego; allarga i miei confini; sia la tua mano con me e preservami dal male in modo che io non debba soffrire!» E Dio gli concesse quanto aveva chiesto."

Con la guida del Signore, il fratello ha messo in evidenza alcuni aspetti fondamentali di questa preghiera. Paragonando ognuno di noi a Iabes, il Signore ci ha ricordato che anche la nosta nascita, la nostra nuova nascita è costata dolore, e costata la vita di Cristo Gesù. Ma è proprio questo che ci rende oggi onorati: grazie alla sua morte il nostro nome e scritto nel libro della vita!
Come Iabes anche noi vogliamo invocare il nome del Signore, rivolgendoci a Lui per mezzo di Cristo e di lui solo, perché nessuno va al Padre se non per mezzo di Lui.(ref. Giovanni14:6)
La preghiera inizia con "Benedicimi, ti prego": chiediamo a Dio di benedire la nostra vita, la nostra famiglia, il nostro vicinato, il nostro posto di lavoro perché "quello che fà ricchi è la benedizione del Signore.
Ancora Iabes esclama "Allarga i miei confini": anche noi vogliamo esprimerci cosi dinanzi a Dio: "allarga i nostri confini, perchè ci disponiamo a fare la tua volontà, a dedicarti il nostro tempo, le nostre forze e tutto noi stessi con la certezza che egli si prenderà cura di noi, provvederà ad ogni nostro bisogno e noi potremo riposare al sicuro! 
Iabes conclude dicendo:" sia la tua mano con me e preservami dal male in modo che io non debba soffrire." 
Sia oggi e ogni giorno così la nostra preghiera perchè ad essa segue una certezza: "Dio gli concesse quanto aveva chiesto."
Anche oggi Dio non ha mancato di elargire su di noi le sue benedizioni e per questo gli siamo grati.

Notizie

Update 18.09.2019 :

 

Modificata bacheca avvisi

 

 


Druckversion Druckversion | Sitemap Diese Seite weiterempfehlen Diese Seite weiterempfehlen
© 2014. All Rights Reserved Chiesa di Monaco